Il figlio di Nevio, un racconto

Nello scenario claustrofobico di un luogo chiuso, incapsulato e imprigionato tra le pieghe delle sterminate insondabili acque di un nuovo diluvio, sono situati tre personaggi, un uomo e due donne. Una donna morente che pare rappresentare metaforicamente un passato in cui rimane lo sbiadito ricordo di rapporti interpersonali quali li conosciamo, quelli della solidarietà di […]

Continua

L’ascolto come atto militante

Signori, sono felice di potervi sottoporre all’attenzione la mia personale playlist. La sua elaborazione ha richiesto molti anni: di disco in disco, di concerto in concerto, il piacere sottile dell’ascolto mi ha spinto verso una quantità incredibile di suoni e di ritmi. È stata l’unica vera mia ossessione: ascoltare, ascoltare, ascoltare … Il mio corpo […]

Continua

Majakovskij, melologo

A – In scena … B – … in scena gli strumenti e quattro leggii, come per l’esecuzione di un quartetto. A – Vedo un violoncello, un pianoforte e … un oboe? B – Un oboe, sì. A – … e un microfono … B – … per la voce. A – Ah, ecco, ci […]

Continua

Decalogo

Per allievi attori; e per attori non incatenati al ruolo. 1. Ricorda che dietro la maschera c’è il tuo volto; cerca il tuo volto autentico dietro la maschera. 2. Il vuoto è la tua condizione; trattieni il fiato e poi tuffati nel vuoto per farlo risuonare; accetta il rischio dell’infamia. 3. La scena è una […]

Continua